Vogue vs fashion blogger!

La faida tra le influencer e alcune giornaliste di moda è sempre esistita ma ultimamente sta prendendo una piega diversa. La giornalista di Vogue Sally Singer ha scritto in un post del giornale online : «Blogger che cambiate outfit ogni ora: per favore, smettetela. Cercatevi un altro lavoro. State proclamando la morte dello stile». E’ vero che i fashion blogger vengono pagati dalle aziende per indossare i loro abiti ma è anche vero che ciò succede perché queste queste figure stanno assumendo sempre più potere tramite i new media; le ragazze seguono le blogger e imitano il loro modo di vestire. A mio modesto parere le giornaliste di moda dovrebbero prendere atto del fatto che le influencer esistono e sono diventate una realtà stabile nel mondo del fashion perciò è inutile continuare ad avere un rapporto fatto di continui scontri. Bisognerebbe riuscire a collaborare. I giornali dovrebbero imparare ad utilizzare a proprio vantaggio l’influenza delle blogger sulle persone creando un rapporto preferenziale con alcune di loro in modo tale da avere un parziale controllo su ciò che postano e pubblicano sui vari social. Un esempio di giornale online che abbraccia questa mia idea è Grazia.it che ha lasciato spazio ad alcune it girls come Gilda Ambrosio e Chiara Capitani. Ultimamente la redattrice di Grazia Italia ha inaugurato una mostra a Milano creata in collaborazione col lifestyle magazine The Blonde Salad di Chiara Ferragni e per l’occasione è uscito nelle edicole un numero tutto dedicato alle influencer. La mostra si intitola YOU e si occupa di analizzare e tracciare un percorso chiaro dell’evoluzione del fashion attraverso il digitale. Tramite le installazioni presenti dal 7 al 13 ottobre alla Triennale di Milano è possibile capire come le influencer, i blog e internet abbiano cambiato le regole del mondo della moda. All’interno dello spazio espositivo sono presenti molti apparecchi interattivi come iPad e computer (forniti gentilmente dalla Apple) che permettono al visitatore di interagire con ciò che è esposto permettendo di sentirsi coinvolti in prima persona; per questo motivo il titolo scelto è stato YOU. Ognuno di noi è protagonista della rivoluzione digitale, i new media (social network, blog ecc) influenzano le nostre vite e ci permettono di essere costantemente aggiornati su quello che accade nel mondo. La moda non è mai stata così accessibile grazie alle influencer che postano su Instagram i loro look composti da capi costosi abbinati ad altri di marchi low cost ( stile mix and match) da cui le ragazze di tutto il pianeta si lasciano ispirare. E’ ovvio che le giornaliste di moda hanno un ruolo diverso: si occupano di giudicare le collezioni degli stilisti e stabilire quelli che saranno i must have della stagione. Tutto ciò che scrivono è basato su studi precisi sulla moda che prevedono una conoscenza approfondita della sua storia ed evoluzione, solo conoscendo il passato si può prevedere il futuro. Le influencer e le giornaliste sono due figure diverse, ugualmente importanti nel il mondo del fashion, dovrebbero imparare a convivere e collaborare.

fashion-bloggers

Fashion blogger in front row ad una sfilata.

Mulberry Autumn Winter 2013 - London Fashion Week - Arrivals & Front Row
The Mulberry Autumn Winter 2013 show during London Fashion Week at Claridge’s Hotel on February 17, 2013 in London, England. Pic Shows: Jessica Diehl, Mark Holgate, Anna Wintour, Jonathan Newhouse, Ronnie Newhouse, Sarah Mower Pic Credit: Dave Benett
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...